it en
Risultati
La carne nel mondo

Germania e USA

of Redazione


Germania: entra in vigore l’etichettatura d’origine della carne
L’estensione dell’etichettatura d’origine alla carne in Germania è entrata in vigore il 1o febbraio 2024. Da questa data i punti vendita hanno l’obbligo di etichettare l’origine della carne fresca, refrigerata o congelata di suino, ovino, caprina e pollame che non è confezionata. Finora il regolamento si applicava solo alla carne bovina non confezionata e confezionata. Secondo il ministro federale Cem Özdemir: «I clienti possono ora optare consapevolmente per i prodotti nazionali e sostenere così l’allevamento tedesco. Made in Germany non è solo sinonimo di qualità, ma anche di benessere degli animali e standard ambientali più elevati rispetto a quelli di molti altri paesi».
La Commissione UE sta attualmente studiando la possibilità di estendere l’etichettatura d’origine obbligatoria ad altri alimenti. In linea di principio, il BMEL sostiene i piani della Commissione europea. Tuttavia, non avendo ancora presentato una proposta legislativa, il BMEL sta studiando la possibilità di ampliare l’etichettatura d’origine della carne anche ai ristoranti (fonti: bmel.de – 3tre3.it).

USA: Cargill compra due stabilimenti per aumento domanda
Cargill ha acquistato due impianti di lavorazione della carne negli Stati Uniti. Il motivo di questa operazione, di cui non sono stati resi noti i dettagli finanziari, è stato spiegato dalla stessa azienda in una nota: “Poiché la domanda dei consumatori statunitensi di opzioni proteiche ‘comode e convenienti’ continua a crescere, Cargill annuncia oggi di aver investito in due impianti di lavorazione per espandere la produzione e la distribuzione di carne bovina e suina pronta per l’inscatolamento per i supermercati ai dettaglianti della zona nordorientale del Paese”.
Gli impianti per la lavorazione della carne pronta per l’uso sono situati a North Kingstown, nel Rhode Island, e a Camp Hill, in Pennsylvania: in precedenza erano di proprietà di Cargill Infinity Meat Solutions, filiale di Ahold Delhaize Usa. “I membri del team Cargill lavorano già in entrambe le strutture — sottolinea la nota — frutto di una partnership a lungo termine con le aziende di Ahold Delhaize Usa per la produzione di carne bovina e suina macinata confezionata, tagli muscolari e prodotti a valore aggiunto come carni stagionate, marinate e impanate per i marchi di negozi al dettaglio statunitensi”. Cargill, aggiunge la nota, “continuerà a servire i marchi di Ahold Delhaize Usa nel Nord-Est, espandendo al contempo le proprie capacità di produzione e distribuzione di prodotti pronti per l’uso dai due stabilimenti ad altri rivenditori” (fonte: EFA News – European Food Agency; photo © investigatemidwest.org).



Activate your subscription

To subscribe to a Magazine or buy a copy of a Yearbook