it en
Risultati
Week-end

Il picnic è servito

of Redazione


È il simbolo della primavera e della convivialità: il picnic, la merenda da godersi all’aria aperta, insieme a fidi compagni d’avventure golose. Spensieratezza, prelibatezze e, perché no, un contesto suggestivo in cui imbandire la tavola, pardon, la tovaglia: sotto gli ulivi di un baglio siciliano, sul morbido tappeto d’erba di una villa veneta del XVII secolo o nel parco di un hotel per buongustai, con vista sulle vette dell’Alto Adige.


Il pic-chic nel baglio

Sulla tovaglia candida fanno bella mostra di sé posate e candelieri d’argento, ceramiche fatte a mano e cuscini con trame preziose. Dove? A Vittoria (RG), al Baglio Occhipinti, si apparecchia sotto gli ulivi, tra i filari di vite o sui prati della grande tenuta di 10 ettari immersa nella campagna ragusana. In questo luogo magico, il pic-chic ha il sapore speciale dei piatti della cucina delle nonne, del pesce d’uovo alla ricotta, della scaccia cotta nel forno a legna, dello sfincione e dei pomodori dell’orto ripieni, del pane tradizionale di grano duro “cunzato” con olio extravergine di oliva di Tonda iblea, pecorino, pomodorino, acciuga, origano e basilico, del Ragusano Dop, del pecorino pepato e del formaggio di capra locale, delle crudité di verdure con intingoli, il tutto accompagnato dal vino SP68 Rosso di Arianna Occhipinti. Dulcis in fundo, i biscottini di mandorla da gustare con Marsala De Bartoli. Il prezzo è di 50 euro a persona.
>> Link: www.bagliocchipinti.com


Le déjeuner sur l’herbe nella villa veneta
Le rive del Brenta erano la meta di villeggiatura prediletta dai nobili veneziani che amavano passeggiare tra gli splendidi giardini delle ville palladiane. Ancora oggi questi luoghi, a pochi chilometri da Venezia, rappresentano la destinazione ideale per chi vuole lasciarsi alle spalle lo stress e immergersi in un paesaggio affascinante, gustando magari un raffinato picnic come quello raffigurato nel famoso quadro di Édouard Manet. Il Romantik Hotel Villa Margherita di Mira (VE), ad esempio, ospitato in una villa del XVII secolo, prepara un cestino colmo di delizie: salmone affumicato e insalata di kamut alle verdure, mini sandwich lattuga e formaggio e polpettine di tonno, preparazioni accompagnate dalle bollicine del Prosecco o dall’acqua. I manicaretti si possono gustare anche nel grande parco dell’hotel. Il prezzo del cestino è di 65 euro a persona e include l’uso delle biciclette per una gita lungo il fiume.
>> Link: www.villa-margherita.com


Picnic sulle rive del laghetto di ninfee
Al Romantik Hotel Stafler di Vipiteno (BZ), nel grande parco, all’ombra di alberi secolari e sulle rive del laghetto di ninfee, il “cestino” per il picnic è preparato dallo chef Peter Girtler e dalla sua brigata di cucina. Le proposte tra cui scegliere sono due: il picnic “Stafler”, che include insalata di melone con prosciutto crudo, involtini di salmone, insalata di pasta e verdure, insalata di pollo con salsa tonnata, insalata con salsiccia, chicken wings con salsa al peperoncino, vari pani con formaggio cremoso alle erbe, spiedini di frutta, frullato di stagione, acqua fresca e un dolce, proposto a 35 euro a persona, oppure il picnic “Stafler De Luxe”, che comprende pomodorini con mozzarella, insalata di gamberi e cetrioli, salmone affumicato con crema di rafano, tartare di manzo con Schüttelbrot, vitello tonnato, vari pani con ricotta alle erbe, selezione di formaggi locali, frutti di bosco, pasticcini, frullato di stagione, acqua e un dolce a 45 euro per persona. Su richiesta vengono preparati anche piatti speciali e per bambini.
>> Link: www.stafler.com


Il cestino dove vuoi
La famiglia Spigaroli, famosa nel mondo per il suo Culatello, è da sempre votata alla propria terra, a cui continua a ispirarsi sia per i piatti dei ristoranti di famiglia — lo stellato Antica Corte Pallavicina, Al Cavallino Bianco e Hosteria del Maiale, tutti a Polesine Parmense (PR), sulle rive del Po — sia per il rito primaverile del picnic. Sullo shop on-line, in occasione della Pasqua, era possibile acquistare e ricevere direttamente a casa propria un cestino in vimini contenente le eccellenze della Bassa parmense, ovvero una vaschetta di Culatello di Zibello affettato, un salame Spigarolino, due pezzi di Parmigiano Reggiano (Vacche Rosse e Pianura), una bottiglia di Tamburen rosato, una Colomba, un vasetto di confettura extra di ciliegie, praline di cioccolato al latte e una tovaglia con logo Antica Corte Pallavicina. Costo: 80 euro.
>> Link: www.salumianticacortepallavicina.it



Visit our Eshop

To subscribe to a Magazine or buy a copy of a Yearbook