it en
Risultati

Magazine Sector Meat

Eurocarni

Cambia pubblicazione

What we are talking about in this issue:

  • La carne nel mondo

    Le associazioni suinicole… – La Commissione europea ha appena pubblicato la sua valutazione sulla “Strategia dell’Unione Europea per la Protezione e il Benessere degli Animali 2012-2015 – L’approvazione in Conferenza Stato-Regioni delle Linee Guida di riferimento per la produzione igienica delle carni di selvaggina

  • Naturalmente Carnivoro

    Il nostro “Naturalmente carnivoro” del mese è Angelo Polezzi

  • Tendenze

    Ecco un poster dal sapore vintage

  • Attualità 

    Il water footprint della produzione di carne bovina in Italia si attesta a 11.500 litri di acqua per produrre 1 kg di carne (il 25% in meno rispetto ai 15.415 della media mondiale), e solo il 13% (1495 l) di questa viene effettivamente consumato. Il restante 87% è quindi costituito da “green water”, ovvero acqua piovana utile per le coltivazioni

    La strategia Farm to Fork è destinata a portare notevoli cambiamenti nel settore e la discussione tra i vari componenti delle filiere vede a volte tesi contrapposte. La sostenibilità è al primo posto nell’elenco delle priorità ma, come ha ricordato Luigi Scordamaglia, presidente di Assocarni, oltre ad essere ambientale dovrà essere anche economica

    “Greenpeace non vi dirà che l’agricoltura è uno dei pochi settori che è riuscito a ridurre le sue emissioni di CO2 negli ultimi 20 anni o che l’Europa ha i più alti standard al mondo per il benessere animale” scrive Jerzy Wierzbicki, presidente di Copa-Cogeca. “Ciò che questa relazione non prenderà in considerazione è che se decidessimo di smettere di promuovere la produzione alimentare europea, gli altri Paesi non esiterebbero a continuare a farlo, e sarà certamente a discapito degli animali da allevamento e dell’ambiente, visto che parliamo di Paesi i cui standard sanitari e ambientali non si avvicinano minimamente a quelli che i nostri agricoltori devono rispettare in Europa”

    Per un’informazione corretta verso il consumatore il criterio da adottare non può essere la demonizzazione del settore zootecnico. Basterebbe considerare il dato scientifico e non l’approccio ideologico. Una strada in salita, ma l’unica percorribile

  • Slalom

    Aprile ha visto il nostro Governo in piena attività per approntare e definire due importanti provvedimenti: il Recovery Plan, da consegnare alla Commissione UE entro lo stesso mese, ed il DEF, Documento di Economia e Finanza, col quale viene predisposto un pacchetto di provvedimenti economico-contabili del prossimo anno

  • Legislazione

    Il 26 settembre scorso è entrato in vigore il DLgs 116/2020, che recepisce la Direttiva UE 2018/851 sui rifiuti e la Direttiva (UE) 2018/852 relativa agli imballaggi e ai rifiuti di imballaggio



    Il 26 settembre scorso è entrato in vigore il DLgs 116/2020, che recepisce la Direttiva UE 2018/851 sui rifiuti e la Direttiva (UE) 2018/852 relativa agli imballaggi e ai rifiuti di imballa



    Il 26 settembre scorso è entrato in vigore il DLgs 116/2020, che recepisce la Direttiva UE 2018/851 sui rifiuti e la Direttiva (UE) 2018/852 relativa agli imballaggi e ai rifiuti di imballaggio

  • La carne in rete
    Social meat
    (Pag.48)

    1. Mr Beefy e Black Angus

    2. Bracevia, arrosticini on-line

    3. Iruki, passione basca

    4. II boss delle costate

  • Carne artificiale

    Entro la fine del decennio la carne coltivata in laboratorio potrebbe diventare competitiva rispetto a quella tradizionale. Uno studio ne evidenzia i benefici ambientali

  • Comunicare la carne

    Con quasi 4 miliardi di persone bloccate in casa, il lockdown ha modificato rapidamente il modo di fare acquisti. In tanti sono stati costretti ad acquistare on-line per la prima volta direttamente dal negozio vicino, richiedendo la consegna a domicilio per evitare i disagi e la paura dell’uscire di casa. E il piccolo commerciante ha dovuto affrettarsi ad aprire un local e-commerce o potenziare quello già in possesso per sopravvivere

    «Il nostro modello di economia circolare deve essere il baluardo della sostenibilità a livello mondiale perché il miglioramento è iniziato due secoli fa e nel tempo si è costantemente evoluto. È un punto di forza che deve essere valorizzato. Ricontestualizzare il nostro modello di economia circolare in un’economia integrata può contribuire a far emergere i punti di forza della nostra zootecnia»

  • Meat delivery

    Food delivery in Italia: vale un miliardo il giro d’affari atteso per il 2021. L’esempio di Anche.it, da ristorante milanese a delivery internazionale alla conquista del mercato europeo con 20.000 cotolette consegnate tra Italia, Francia, Portogallo e UK e una crescita più che raddoppiata in 8 mesi

  • Aziende

    Quando la zootecnia sposa l’ambiente: visita ad un allevamento di Inalca (Gruppo Cremonini) nell’area del Parco Agricolo Sud Milano

    Sei proposte ispirate alla tradizione USA dedicate agli amanti della griglia: Picanha, Heavy Steak, New York Strip Steak, Wing Rib Steak, Ribeye Steak, Pitmaster smoke flavored burger

    Il restyling degli uffici di Meats Service a Casavatore, nella provincia di Napoli, sono stati curati dall’architetto Carmine Abate, che ha interpretato le esigenze del titolare Luigi Ganzerli. L’occasione per comunicare un messaggio chiaro e del tutto nuovo: unire architettonicamente memoria e innovazione. La memoria di un’attività familiare storica all’innovazione tecnologica e ad una visione personale ricercata e avanzata

    Da piccola macelleria di famiglia a grande realtà aziendale: ripercorriamo insieme la storia della famiglia Bordoni, che ha fatto della produzione di bresaola una vera e propria forma d'arte, in continua trasformazione

    Lo “spirito Garronese Veneta” è quello di proiettare il mondo della produzione di carne di altissima qualità verso obiettivi di sostenibilità e di territorialità unici nel settore.

    Si chiama Kometa ed ha una storia lunga 30 anni che, partita dalla Valtellina negli anni ‘60, si è consolidata in Ungheria. Oggi l’azienda è pronta a presentarsi al mercato italiano con un rebranding del marchio, forte di un’expertise e una maturità di visione aziendale e prodotto

    C’è una famiglia all’ombra del Vesuvio giunta alla quarta generazione che ha fatto parecchia strada e che oggi è un esempio virtuoso di omnicanalità, tra selezione, allevamento, retail tradizionale, vendita on-line e risto­razione. Abbiamo­ intervistato Luciano Bifulco, regista di questo nuovo passo che lo rende uno dei protagonisti più visionari e anticipatori delle tendenze nella vendita e ristorazione in materia di carne e salumi.

  • Indagini

    La visione degli operatori a valle

  • Macellerie d’Italia

    Una nuova associazione nata a marzo con sede nella Capitale

    I locali della Macelleria, Gastronomia e Tripperia “Gasparino dal 1948” sono stati sottoposti a restyling su progetto dell’architetto Carmine Abate

    Gianni Giardina è molto legato alla territorialità, attraverso la scelta di allevamenti locali di fiducia, con animali allevati allo stato brado, alimentazione vegetale e senza l’utilizzo di antibiotici. Le erbe, in aggiunta al sole, permettono di ottenere il cosiddetto grasso giallo, la “Selezione Giardina”, che si esalta dopo un’opportuna frollatura all’interno del macello

  • Curiosità 

    Due imprenditori statunitensi hanno deciso di valorizzare come alimento una parte dell’animale sempre meno ricercata dall’industria conciaria locale

  • Filiera carni

    L’azienda Rossato alleva gli animali secondo criteri di benessere e alimentazione di qualità

    Anci - Associazione Nazionale Coniglicoltori Italiani è stata istituita con DM del 24/11/81, col preciso incarico di occuparsi della tenuta dei Libri Genealogici e dell’attività di selezione e miglioramento della specie cunicola. L’organizzazione degli allevatori aderenti al Libro Genealogico ha come obiettivo la produzione di carne del coniglio italiano. I caratteri morfologici di tipicità del coniglio italiano sono il corpo robusto, ben fornito di masse muscolari carnose, la pelliccia pigmentata e la colorazione scura dell’iride. Gli Italiani sono i maggiori produttori e consumatori nel mondo. Il nostro consumo pro capite è di circa 5 kg all’anno

  • Ristoranti carnivori

    Sosta gourmet al ristorante dell’hotel Là di Moret di Udine

  • Analisi del food

    La qualità della carne dipende, come per tutto gli alimenti, da una serie di fattori concatenati il cui peso influenza le scelte del consumatore, a loro volta diverse da Paese a Paese. In passato la qualità era valutata sulla base di percezioni sensoriali e con riferimento alla sua freschezza, mentre di recente si sono associate nuove richieste di sicurezza, benessere e di sostenibilità della produzione

  • Tecnologie

    Il CSB Quality Management (QM) e Labor Information System (LIMS) rappresenta la soluzione ideale per tutte le aziende del settore alimentare

    Brevettato e prodotto dalla vicentina Menegon Ennio Sas, questo affilacoltelli professionale è veloce, pratico, sicuro e, soprattutto, non necessita di alcuna manutenzione

  • Sono 180 grammi, lascio?
    Galline islandesi
    (Pag.146)

    Here Today, Tomorrow Next Week!, Sugarcubes

  • Statistiche
  • Libri

    I punti “critici” della filiera della carne e la loro gestione

  • Eurocarni è il mensile degli operatori delle carni, dalla macellazione al punto vendita. Pubblicato dal 1986 è lo strumento di lavoro per chi opera nell’industria di lavorazione e commercio carni, fino agli addetti del banco carni della GDO e al canale tradizionale delle macellerie e negozi specializzati. In ogni numero trattiamo temi di attualità, con focus sul settore, tendenze, consumi, aziende ed eventi, tecnologia e innovazione.

  • La rivista esce ogni mese e l’abbonamento per 12 mesi costa € 65 e può essere sottoscritto anche in corso d’anno. Contattaci in Redazione per chiedere qualche copia in omaggio (redazione@pubblicitaitalia.com).

  • EUROCARNI
    Reg. al Tribunale di Modena n. 798 del 23/10/1985
    ISSN 0394-2910
    Iscritta nel ROC – Registro degli Operatori di Comunicazione al n. 11256 del 14/6/2005.


    Direzione editoriale e responsabile: Elena Benedetti
    Redazione: Elena Benedetti - Gaia Borghi – Federica Cornia – Marco Credi
    Prestampa: Marco Credi
    Pubblicità: Luigi Credi – Chiara Zaccaroni
    Abbonamenti: Fioretta Fiorentin
    Amministrazione: Andrea Tomassone

    Contattaci in Redazione: Tel. 059 216688 - Mob. 335 5956240 - redazione@pubblicitaitalia.com

Visit our Eshop

To subscribe to a Magazine or buy a copy of a Yearbook