it en
Risultati
pesce

Acquacoltura. Fao: un settore da incentivare e regolamentare

L'obiettivo è innovare la tecnologia per soddisfare la domanda globale di cibo acquatico

18, May 2023

L'acquacoltura ha registrato enormi progressi negli ultimi decenni ed è destinata a produrre la maggior parte della sempre crescente domanda di cibo acquatico. Il settore necessita quindi delle linee guida a livello globale. Se n'è discusso all'ultima conferenza internazionale "Aquaculture Millennium +20", tenutasi recentemente a Shanghai e promossa dall'Organizzazione delle Nazioni Unite per l'alimentazione e l'agricoltura (FAO).

"Dato che l'acquacoltura attualmente fornisce circa il 50% del cibo acquatico e dato il suo potenziale per contribuire a così tanti obiettivi di sviluppo sostenibile delle Nazioni Unite, dobbiamo tutti concentrarci su come portarla avanti in modo sostenibile", ha affermato Xinhua Yuan, vicedirettore per l'Acquacoltura della Fao. "Il pesce e gli altri prodotti acquatici possono svolgere e svolgeranno un ruolo importante nel soddisfare le esigenze alimentari di tutte le persone, contribuendo a migliorare la resilienza del sistema alimentare globale, soddisfacendo anche le esigenze di sicurezza alimentare dei più poveri", ha aggiunto il dirigente.

Durante la conferenza di Shanghai sono stati illustrati otto articoli di altrettanti esperti, pubblicati sul numero speciale del Journal of the World Aquaculture Society, che coincide con lo svolgimento della 12° sessione del Sottocomitato per l'acquacoltura del Comitato per la pesca della Fao, il forum intergovernativo che guida l'organismo delle Nazioni Unite nel formulare pareri sulle politiche per l'acquacoltura e la pesca. Uno dei punti principali all'ordine del giorno del sottocomitato, che si terrà dal 16 al 19 maggio a Hermosillo, in Messico, è l'esame del nuovo progetto di linee guida volontarie per l'acquacoltura sostenibile (Gsa) e la pubblicazione di queste revisioni tematiche fornisce un contesto utile per queste discussioni.

L'obiettivo è raggiungere l'ulteriore intensificazione ed espansione dell'acquacoltura in modo sostenibile, in modo da soddisfare la domanda globale di cibo acquatico e distribuire i benefici in modo equo, con attenzione alla responsabilità sociale, all'inquinamento e ad altre considerazioni, ha aggiunto. Le tecnologie innovative che possono aumentare la produttività e ridurre gli sprechi, nonché migliorare l'inclusione dei piccoli operatori nel settore, sono ampiamente disponibili ma devono essere applicate, in particolare al di fuori dell'Asia, e mirate nelle aree in cui la produzione dell'acquacoltura ha il maggior potenziale per crescita. Inoltre, le pratiche di acquacoltura producono in media meno emissioni di gas a effetto serra rispetto ad altre forme di produzione animale.


lml - 31510
Roma, RM, Italia, 17/05/2023 13:05
EFA News - European Food Agency


News correlate