it en
Risultati
pesce

Acquacoltura: giro d'affari di 4,2 mld euro nell'Ue

I dati Eurostat relativi al 2021 vedono volumi di 1,1 mln ton. Italia terza dopo Spagna e Francia

04, Oct 2023

Nel 2021, in tutta l'Unione Europea, sono stati allevati animali e vegetali per 1,1 milione di tonnellate, in particolare pesci, molluschi e crostacei, e un valore di 4,2 miliardi di euro. A certificarlo è Eurostat, secondo il cui rapporto i primi quattro produttori di acquacoltura nell'Ue coprono il 68% del totale: si tratta di Spagna (25%), Francia (17%), seguite da Italia e Grecia appaiate al 13%. L'intera produzione Ue, comunque, è ampiamente superata da quella della sola Norvegia, che nello stesso anno ha prodotto 1,6 tonnellate di di organismi acquatici: l'indiscusso primato norvegese è favorito in primo luogo dai salmoni d’allevamento.

Tra i prodotti di acquacoltura dell'Unione Europea, i più diffusi sono pesci (come trota, orata, spigola, carpa, tonno e salmone) e molluschi (in primo luogo cozze, ostriche e vongole), che coprono quasi l'intero volume. Nel 2021 il valore della produzione di trota e spigola è stato superiore a quello di tutte le altre specie nell’Ue (entrambi i pesci rappresentano il 14% ciascuno del valore totale dell’allevamento acquatico dell’Ue nell'anno in esame).

Sempre nel 2021, la Spagna ha prodotto circa 7 tonnellate sulle 10 di tutte le cozze del Mediterraneo allevate nell'Ue. La Francia ha allevato la maggior parte delle ostriche a coppa del Pacifico dell'Ue (88% del totale) ed è stata il principale fornitore di cozze blu d'allevamento dell'Ue (45% del totale).

L'Italia ha prodotto il 92% dei rivestimenti per tappeti giapponesi coltivati nell'Ue. La Grecia produce il 69% dell'orata d'allevamento dell'Ue e il 53% della spigola europea. Malta detiene il record del tonno rosso dell’Atlantico d’allevamento (72% del totale Ue), mentre l’Irlanda produce quasi tutto il salmone d’allevamento nel 2021 (96%).


lml - 34796
Lussemburgo, 03/10/2023 11:54
EFA News - European Food Agency


News correlate