it en
Risultati
pesce

Apre Slow Fish 2023, la parola ai pescatori

La transizione ecologica parte dal mare

02, Jun 2023

La transizione ecologica parte dal mare, con i protagonisti della piccola pesca costiera che svolgono un lavoro antico ma allo stesso tempo, grazie alla ricerca e alla tecnologia, rispondono alle attuali crisi del sistema produttivo e alimentare, prima fra tutte quella climatica, con le temperature del mare che aumentano e determinano i fenomeni estremi di cui la cronaca ci parla sempre più frequentemente. È quanto hanno raccontato i muscolai della Cooperativa mitilicoltori di La Spezia, durante la cerimonia di inaugurazione dell‘undicesima edizione di Slow Fish, parlando in rappresentanza di tutti i pescatori presenti al Porto Antico di Genova fino a domenica 4 giugno. La manifestazione biennale è organizzata da Slow Food e Regione Liguria, con il patrocinio del Comune di Genova, del Ministero dell'Agricoltura, della Sovranità alimentare e delle Foreste, del Ministero dell’Ambiente e della Sicurezza Energetica e del Ministero della Cultura.

«Stiamo lavorando insieme alle istituzioni e agli enti di ricerca per studiare il comportamento dei muscoli, esseri viventi tra i più sostenibili anche perché, nel processo di crescita, trasformano l’anidride carbonica presente nell’atmosfera in guscio. Abbiamo calcolato che in un anno la mitilicoltura a livello nazionale sequestra 19 mila tonnellate di CO2. Il nostro invito al pubblico di Slow Fish per aiutare il mare è consumare le specie più sostenibili, i molluschi, ma anche il pesce azzurro, a partire dalle nostre acciughe» questo l’appello di Nadia Maggioncalda, tra le poche donne che si confrontano in Italia con un mestiere tipicamente maschile, e di Paolo Varrella.

Programma e info:
https://slowfish.slowfood.it/


News correlate