it en
Risultati
pesce

“Come è profondo il mare”

Approda a Bologna l’evento dedicato ai saperi e sapori del mare della Costa dell’Emilia-Romagna

27, Sep 2022

Un intero week end mirato a promuovere e valorizzare i prodotti ittici dell’Emilia-Romagna ma anche per sensibilizzare il pubblico bolognese verso il rispetto del mare, quello che si svolgerà sabato 1 e domenica 2 ottobre in Piazza Lucio Dalla, dal mattino alla sera, nell’ambito delle iniziative targate Dimondi. Ispirato a Lucio Dalla, che proprio sul mare e con il mare ha prodotto brani di grande successo, l’evento vede sbarcare a Bologna le marinerie della costa emiliano-romagnola (Goro, Porto Garibaldi, Marina di Ravenna, Cervia, Cesenatico, Bellaria-Igea Marina, Rimini, Riccione e Cattolica) con i pescatori e con i loro prodotti ittici di eccellenza. L’evento “Come è profondo il mare” racchiude tante attività, incontri, workshop, tavole rotonde in cui si trattano i vari aspetti e le peculiarità che contraddistinguono le nove marinerie della costa ma anche Show Cooking dedicati ai prodotti di eccellenza e con qualche elemento di innovazione legata alle specie aliene presenti in Adriatico (in primis il Granchio Blu) e ancora performance, spettacoli e concerti. Dalle Vongole Veraci BIO del Consorzio Pescatori di Goro, al Pesce azzurro di Cesenatico, dalla “Cozza Romagnola” (marchio collettivo territoriale che unisce tutti i mitilicoltori dell’Emilia-Romagna) alle vongole “poveracce” di Cattolica; questi solo alcuni dei prodotti di pregio che verranno presentati e degustati durante il primo week end di ottobre con l’intento di fornire informazioni sul consumo di prodotti ittici locali, educazione al gusto, sicurezza alimentare e valorizzazione delle tradizioni marinare locali. Tematiche legate alla coltivazione del mare, le tecniche ed i sistemi di pesca, le professioni marinare e soprattutto i prodotti del mare, come espressione di cultura e di saperi sui quali convergere nuove attenzioni, sono gli elementi chiave su cui verte l’evento “Com’è profondo il mare”, Patrocinato dalla Regione Emilia-Romagna, dal Comune di Bologna, dal FLAG Costa dell’Emilia-Romagna (il Gruppo di Azione Costiera che si occupa dello sviluppo delle Comunità di Pesca), promosso da Legacoop Agroalimentare Nord Italia e con la collaborazione dell’Alleanza delle Cooperative Italiane della Pesca Emilia-Romagna. 


“Con questa iniziativa – dichiara Cristian Maretti, Presidente Legacoop Agroalimentare – intendiamo sensibilizzare e orientare cittadini e consumatori dell’area metropolitana bolognese ad un consumo consapevole e responsabile, promuovendo i prodotti ittici di eccellenza del nostro mare, connotati da un’elevata qualità e garanzia sul versante della sicurezza alimentare ma anche evidenziando i benefici nutrizionali e le caratteristiche organolettiche delle produzioni ittiche locali. L’evento – prosegue Maretti - ha, infatti, l’obiettivo di divulgare e diffondere una corretta educazione alimentare e orientare i consumatori verso un acquisto consapevole e responsabile”.


Nella giornata di sabato 1° ottobre l’evento si apre con un primo incontro dedicato alle buone pratiche sostenibili per la pesca e l’acquacoltura (ore 11:00) in cui, oltre a presentare il primo Atlante nazionale prodotto da Legacoop Agroalimentare, verranno illustrati progetti ed esperienze realizzate dai pescatori nel campo ambientale e nell’economia circolare come, ad esempio, la raccolta dei rifiuti in mare o il riciclo e riutilizzo delle reti da pesca dismesse e inutilizzate con le quali vengono prodotti dei calzini. Si prosegue al pomeriggio (ore 14:30) con la presentazione del FLAG Costa dell’Emilia-Romagna e l’illustrazione delle azioni e dei progetti realizzati lungo la costa emiliano-romagnola per poi continuare con la Tavola Rotonda sulle “Eccellenze del mare: pesci e molluschi dell’Emilia-Romagna” (ore 16:30) e concludere la serata con il Concerto (ore 21:00) di Ginevra Di Marco, che fa tappa a Bologna con il suo spettacolo più intenso, il progetto “Donna Ginevra e le Stazioni lunari”, nella formazione in trio accompagnata da Francesco Magnelli alle tastiere e Andrea Salvadori alla chitarra, con cui ripercorre gli ultimi dieci anni della sua ricerca musicale.
La straordinaria interprete toscana sarà la protagonista principale dell’evento “Com'é Profondo il Mare”; un viaggio musicale alla scoperta di pezzi della tradizione popolare a partire dal bacino del Mediterraneo fino alle coste del Sudamerica e oltre. Il tutto legato all’immensa tradizione popolare che ha nella musica un veicolo per essere tramandata di generazione in generazione.


Durante il concerto, un susseguirsi di emozioni e colori diversi che, qua e là, danno spazio anche al patrimonio cantautorale da cui Ginevra nasce e a cui è indissolubilmente legata: Battiato, Csi, De André, Leo Ferrè, Modugno sono solo alcuni dei capisaldi che caratterizzano la cifra stilistica della cantante fiorentina. Domenica, 2 ottobre, si comincia (ore 11:00) con “Il Mare a Bologna” informazioni e approfondimenti su dove trovare e consumare il pesce fresco a Bologna, cui partecipano gli attori della filiera ittica (Ristoratori, Dettaglianti e Pescherie del comprensorio bolognese) grazie alla collaborazione con La Bottega del Pesce, Qualimed, Pescheria Brunelli e il Ristorante Bakkala. Nel pomeriggio spazio alle giovani start up nella blue economy (ore 15:30). Un viaggio alla scoperta di nuove e innovative esperienze imprenditoriali di ragazzi e ragazze impegnati nello sviluppo della crescita blu. Partecipano Blueat – Mariscadoras Società Benefit di Rimini, Ulisse Società Cooperativa di Cattolica e la Società Little Fish di Riccione. Il lungo week end si conclude con una performance spettacolo, a cura della compagnia riminese Reparto Prototipi dal titolo “Le Parole del Mare” (ore 19:00). Un racconto sugli effetti devastanti dell’inquinamento da plastica nel mare, ma anche un grido, una domanda. Il mare ci interroga, e attende una risposta. “I pescatori sono i veri custodi del mare – dichiara Massimo Bellavista, Coordinatore Pesca e Acquacoltura Emilia-Romagna di Legacoop Agroalimentare Nord Italia – e le nostre marinerie vantano antiche tradizioni pescherecce, ponendosi come punto di riferimento e di innovazione per la pesca marittima in Italia e per la venericoltura e molluschicoltura in Europa e rivestendo una particolare importanza nell’economia locale delle zone costiere. Di rilievo – incalza Massimo Bellavista - anche i nostri 5 mercati ittici che collegano la produzione con la distribuzione, tra i più importanti sul panorama nazionale, che vantano alle spalle una storicità di 40-50 anni e che, nella maggioranza dei casi, sono gestiti direttamente dai pescatori attraverso le proprie cooperative locali”. Le iniziative in programma, a cura della Cooperativa Estragon, sono ad accesso libero e nelle due giornate saranno operativi stand enogastronomici della tradizione marinara romagnola con le prelibatezze stagionali che il mare ci offre oltre alle degustazioni effettuate durante gli Show Cooking in programma con le eccellenze ittiche. “Il mare approda a Dimondi – dichiara Lele Roveri, Presidente della Cooperativa Estragon - una rassegna iniziata in piena estate e per non far sentire la mancanza del mare l’abbiamo portato nel cuore della Bolognina: può sembrare una battuta ma le buone pratiche del mare sono argomento di tutti ed è proprio parlandone anche in luoghi inusuali che si fa cultura”.


News correlate