it en
Risultati
pesce

Medusa sostiene la raccolta di rifiuti marini

Medusa, brand dell’azienda Cesare Regnoli & Figlio, & Ogyre, organizzazione benefit il cui intento è quello di salvaguardare il mare attraverso il recupero della plastica, insieme per pulire gli oceani

24, Oct 2023

La Cesare Regnoli & Figlio opera fin dal 1861 nel comparto della gastronomia ittica, scegliendo le migliori materie prime per lavorarle e ricettarle nel rispetto della tradizione e garantire ai consumatori un prodotto di qualità superiore.

I prodotti Medusa sono diventati la marca di riferimento nel mercato dei piatti pronti a base pesce sia in Italia che all’estero grazie alla cura straordinaria che l’azienda ripone nella preparazione dell’ampio assortimento di referenze dal taglio gastronomico e dal sapore freschissimo.

La tradizione, in casa Regnoli, è la migliore garanzia di innovazione. Nella continua esplorazione di soluzioni alle mutate necessità dei suoi consumatori, l’azienda ha intrapreso un cammino focalizzato sulla gastronomia ittica fresca di fascia premium. La costante attenzione alla selezione di materie prime di qualità, l’esperienza nella trasformazione, la tutela del valore di una materia prima nobile e le ricette freschissime, frutto di una tecnologia produttiva evoluta e di una costante attività di ricerca e sviluppo, hanno consentito di offrire costantemente prodotti superiori sotto ogni punto di vista, non solo a livello di materia prima, ma anche in termini di gusto e texture.

Dal mese di ottobre e fino alla fine dell’anno acquistando una confezione Medusa il consumatore avrà la possibilità di sostenere l’azienda in un importante iniziativa di sostenibilità. Con l’obiettivo di contribuire concretamente al benessere del pianeta e per ispirare le persone ad agire per l’oceano, Medusa ha infatti avviato una campagna di raccolta di rifiuti marini in collaborazione con Ogyre: è prevista la raccolta di 500 kg di rifiuti che corrispondono a ben 50.000 bottiglie di plastica!

Ogyre è un organizzazione benefit il cui intento è quello di salvaguardare il mare attraverso il recupero della plastica che ogni giorno finisce in mare per darle una nuova vita sotto forma di prodotto che a sua volta potrà essere riciclato. La parola “ogyre” deriva da Ocean GYRE, correnti oceaniche che creano vortici fondamentali all’ecosistema, ormai ben noti per il loro contributo a creare enormi isole di plastica in diverse zone in tutto il mondo. I pescatori Ogyre raccolgono rifiuti marini durante le attività di pesca quotidiana e li riportano a terra in un’area designata. Qui i rifiuti vengono analizzati e categorizzati da un partner locale che li archivia digitalmente prima di consegnarli all’organizzazione che si occuperà dello smaltimento.

Per info: wp.ogyre.com



News correlate