it en
Risultati
carne

Carni suine umbre, OK all'export dagli USA

Washington autorizzerà l'esportazione dei prodotti freschi e a breve stagionatura

24, Aug 2023

Significativo riconoscimento per la Regione Umbria da parte dell’Animal and Plant Health Inspection Service (APHIS), l’ente governativo statunitense che si occupa della sorveglianza sanitaria sugli animali e le piante, che ha riconosciuto sicuro il sistema dei controlli regionale per quanto riguarda la sicurezza in materia di malattia vescicolare suina, il che rappresenta il primo passo verso le esportazioni nel territorio Usa di carni fresche suine e prodotti a base di carne suina a breve stagionatura, provenienti dalla nostra regione. Lo riferisce l’Assessore regionale alla salute e alle politiche sociali Luca Coletto

“Tale riconoscimento – sottolinea l’assessore Coletto - rappresenta un importante risultato e valorizza il lavoro coordinato e congiunto tra ministero della Salute, regioni, ambasciate, associazioni e servizi veterinari territorialmente competenti dei dipartimenti di prevenzione delle Asl che con il loro operato hanno contribuito in maniera fondamentale a dimostrare e a garantire il rispetto dei requisiti igienico-sanitarie di sicurezza richieste dagli americani”. 

Fino ad oggi potevano essere esportati dall’Umbria solo prodotti a base di carne suina sottoposti ad un processo di trasformazione o di stagionatura superiore ai 400 giorni in grado di inattivare il virus, ottenuti in impianti appositamente autorizzati all’export Usa. Con la modifica normativa in corso, le carni di suini allevati in Umbria potranno essere utilizzate anche per l’esportazione di carni fresche e carni fresche a breve stagionatura, pur sempre lavorate in impianti specificamente autorizzati. 

Nel dettaglio, in data 23 agosto 2023 è stato pubblicato sul Federal Register statunitense il Docket No. APHIS–2023–0028 – “Swine Vesicular Disease Status of the Regions of Tuscany and Umbria, Italy” con il quale l'Aphis propone l’inserimento delle Regioni Umbria e Toscana nell’elenco delle aree riconosciute indenni da malattia vescicolare del suino in seguito ad una valutazione del rischio ritenuta soddisfacente e che consentirebbe le esportazioni di carni fresche suine e carni suine a breve stagionatura ottenute dai suini provenienti da queste aree. In base all’iter legislativo statunitense, si dovranno attendere 69 giorni dalla pubblicazione prima che il presente atto acquisti valore legale da parte del Governo statunitense.


lml - 33739

EFA News - European Food Agency                


News correlate